Allevamento delle Querce Merizie

La Storia

La storia per cui nasce questo sito è la passione sfegatata che nutro per questi meravigliosi amici a quattro zampe, i Setter Inglesi. Questa passione inizia circa quindici anni fa, quando incominciai a crescere i miei primi Setter Inglesi, non sto qui a raccontarvi tutte le delusioni e le amarezze, ma nutrivo sempre la speranza di ricominciare, facendo presente quando sia importante conoscere le persone giuste, perché, come in tutte le cose, gli inciuci sono dappertutto, anche nella cinofilia.

Dopo aver conosciuto e avuto rapporti con la maggior parte degli allevatori e selezionatori di Setter Inglesi in Italia, sette otto anni fa circa nel 2006 acquistai la mia prima cucciola a Pegognaga, da un allevamento nella provincia di Mantova, una cagna sfrenata che non riuscivo a contenerla, mi ricordo che a sei mesi per legarla, mi dovevo nascondere dietro gli alberi e quando raccontai di questa cagna all'allevatore lui esclamò " Oggi, tutti vogliono i cani che corrono lei vuole un cane diverso ….."
Signori, quella persona è il Cav. Remo Lui

Leonensis

e io mi trovavo nel luogo sacro "Il Tempio del Setter Inglese".

Conobbi unitamente a lui il figlio Stefano e la moglie Lidia, persone fantastiche e rispettose e non so perché o per cosa, ma nacque subito un grande rapporto, fondato sicuramente sul rispetto e ciò che lo dimostra è quello di avermi affidato ad oggi vari ed importanti esemplari del loro allevamento (forse lo merito). Oggi, molti cinofili ritengono a torto che il Cav. Lui selezioni solo setter per esposizioni. La storia del Setter Inglese rende noto A TUTTI che il Setter Inglese Bello & Bravo nella sua trasformazione nei tempi, è passato per casa Lui, e ritengo che oggi tutte che le conoscenze che ho in materia, sia della razza che della cinofilia in generale lo devo soprattutto a questa persona. Se dovessi analizzare questa persona, vi direi sicuramente che è molto diffidente e permettete di dirvi un'altra cosa, chi disprezza i cani della Bassana è perché non li ha e/o non li può avere, essendo caratterialmente il Sig. Remo non sempre disposto a cedere determinati esemplari e a mio parere fa bene, ma fa bene soprattutto alla cinofilia e alla selezione zootecnica, quindi se siete appassionati come me di Setter Inglesi e della cinofilia, questa persona straordinaria che sta dando tanto alla razza va ascoltata perchè da una persona come Lui c'e solo da apprendere.

Nel 2012 è arrivato la concessione dell'affisso "LEONENSIS" che deriva dal fatto che in famiglia, prima al mio papà e successivamente a me si attribuiva il soprannome di Leone e da lì Leonensis. Cerco di selezionare, consultandomi e confrontandomi con chi né sa più di me sul setter inglese, cercando di allevare e portare avanti qualche ottimo rappresentante della razza per me e per qualche buon amico che condivide determinate teorie e pratiche per far si che questa razza continui ad appassionarci nel tempo, poggiando le fondamenta delle mie selezioni su questa grande linea di sangue. La mia passione si basa sulla creazione di soggetti che adoperiamo nella caccia alla beccaccia, migratore dalle doti astute e misteriose, unica caccia che pratico unitamente a quello della coturnix coturnix in modo quasi maniacale.